Centro convenzionato ASL

Forniture gratuite per gli aventi diritto

Centro Eufon è convenzionato ASL per la fornitura di apparecchi acustici e altri ausili a carico del Servizio Sanitario Nazionale agli aventi diritto.

 

Il Servizio Sanitario Nazionale fornisce, tramite le aziende convenzionate iscritte in appositi elenchi, apparecchi acustici con determinate caratteristiche alle persone con invalidità civile riconosciuta pari o superiore ad un terzo (34%). Per chi vuole un apparecchio acustico digitale con prestazioni superiori, può pagare l’importo a conguaglio oltre il contributo offerto dal SSN.

I soggetti che hanno diritto alla fornitura a carico del S.S.N.

Hanno diritto alla fornitura gratuita degli apparecchi acustici tutti coloro che hanno seguito la procedura per il riconoscimento dell’invalidità civile e ai quali sia stata riconosciuta una percentuale d’invalidità uguale o superiore a 1/3 (34%). Bambini e minori di 18 anni non hanno bisogno del riconoscimento dell’invalidità civile.

Cosa dovete sapere

La fornitura dei sussidi protesici è al momento disciplinata dal Nomenclatore Tariffario, strumento previsto dall’art. n. 26 della legge 833, 23.12.1978;

Nel verbale di riconoscimento dello stato di invalidità deve essere esplicitamente espressa la patologia “ipoacusia”; in caso contrario, è necessario richiedere l’aggravamento (il percorso da seguire è lo stesso che per la richiesta dell’invalidità).

Gli invalidi affetti da cofosi (ovvero l’assenza di qualsiasi residuo uditivo utilizzabile da entrambi i lati) non hanno diritto alla fornitura protesica.

Per accelerare la fornitura protesica la Commissione medica, nel caso la percentuale di invalidità sia maggiore del 34%, può rilasciare contestualmente alla visita legale, su richiesta dell’interessato, una dichiarazione di accertata invalidità che eviterà un’inutile attesa per l’avvio del verbale (art. 2 comma 1 punto C, D.M. n. 332/1999).

Documenti necessari

Di seguito sono elencati i documenti necessari (i moduli sono disponibili anche presso le sedi degli uffici di medicina legale competenti).

  • Domanda d’invalidità (in duplice copia)
  • Certificato del medico curante
  • Fotocopia della Carta d’identità (valida) e Codice Fiscale
  • Tutti i referti medici degli esami eseguiti in struttura pubblica

Riconducibilità per apparecchi più sofisticati

L’assistito può scegliere un apparecchio più sofisticato rispetto a quanto previsto dal Nomenclatore e sostenere il costo del conguaglio. Sono riconducibili gli apparecchi endoauricolari e retroauricolari con più di 4 regolazioni, ovvero che siano programmabili o digitali.

I nostri audioprotesisti sapranno darti informazioni chiare sulla procedura per la richiesta dell’invalidità civile e per l’espletamento delle pratiche necessarie per avere gli apparecchi acustici.


 

CONTINUA A LEGGERE NELLA SEZIONE